Sei un atleta a fine carriera o un ex atleta?   La Psicologia dello Sport e la Psicologia del Lavoro si incontrano per creare un servizio professionale su misura che ti aiuti a trovare la tua strada professionale al termine della tua carriera da sportivo! In che modo? Attraverso un percorso di orientamento professionale ed un’analisi delle competenze che possa guidarti nell’attività di ricerca di lavoro e/o nell’individuazione di un business adatto alle tue attitudini e capacità! Quante volte sentiamo dire da atleti a fine carriera che non sanno cosa fare da grandi? Recentemente Valentino Rossi ha ben compreso le difficoltà nel ridefinire il proprioRead More →

Sembra paradossale, ma in realtà in molti sport sembra non esserci una componente basica che dovrebbe accompagnare il lavoro settimanale dell’atleta: la simulazione di gara.  Questo è un tema per me particolarmente importante in quanto dal punto di vista psicologico ritengo determinante creare condizioni di allenamento capaci di riprodurre in modo più fedele possibile le dinamiche situazionali della competizione vera e propria. Step che trovo frequentemente piuttosto carente nelle prassi di allenamento. Preparare un atleta o una squadra alla gara infatti non significa soltanto fare in modo che l’atleta sia ben allenato dal punto di vista atletico, tecnico e tattico, ma anche facilitare il processoRead More →

Un gruppo numeroso induce un fenomeno noto in Psicologia come Pigrizia sociale. In questo pezzo analizziamo uno dei fattori più noti: la strategia dell’allocazione. Come ben noto, la tendenza degli allenatori di calcio è quella di prediligere gruppi sufficientemente numerosi per affrontare le varie competizioni. L’equazione per la quale l’abbondanza nella possibilità di scelta è sinonimo di maggiore possibilità di vittoria, non è infatti corretta alla luce di alcune considerazioni che andremo di seguito a sviluppare. Se è vero che un gruppo ampio consente una migliore gestione delle energie psicofisiche distribuendo in modo tendenzialmente più omogeneo i minutaggi e le pressioni, è altrettanto noto che laRead More →

Stoccata Vincente: La Scherma e la gestione mentale delle criticità La scherma è indubbiamente uno sport nel quale la componente mentale ha un grande impatto nel determinare il livello prestativo. L’aspetto tecnico e quello strategico (oltre a quello puramente “teorico” legato alla profonda conoscenza della disciplina e delle sue dinamiche) costituiscono capisaldi assoluti da formare, specialmente nella fase di crescita sportiva dell’atleta.  Tuttavia, soprattutto ad alti livelli (quindi laddove la competenza tecnica è già altissima e difficilmente migliorabile) è molto importante saper gestire al meglio il momento critico, ovvero quella fase in cui lo schermidore può essere colpito da una serie di aspetti interni edRead More →