SELF EMPOWERMENT  Un percorso sviluppato per potenziare l’autoefficacia e l’autostima, la percezione delle proprie risorse e preparare la persona ad affrontare nuove sfide professionali. Occupandomi da tempo di Allenamento Mentale per atleti di vari discipline sportive e provenendo dalla Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, ho potuto comprendere a fondo quante siano le variabili psicologiche che incidono sulla performance individuale. La prestazione, infatti,  non è solo un fattore determinante nello sport, bensì rappresenta variabile con la quale tutti i giorni piccoli imprenditori, manager, rappresentanti, agenti, liberi professionisti devono confrontarsi ogni giorno. Per questo motivo, ho deciso di sviluppare nel tempo un programma di allenamento mentale rivolto appositamenteRead More →

Si definisce Locus of Control  una variabile psicologica descritta nel 1954 da Julian B. Rotter, psicologo statunitense, che indica il grado con cui una persona considera gli eventi come legati alla propria volontà o controllo o, in alternativa, a fattori esterni. In poche parole, il locus of control (of reinforcement) indica la percezione del suo grado di padronanza rispetto ai suoi, successi, insuccessi e prestazioni. Per un atleta, il processo di attribuzione delle cause degli eventi o del “peso” di fattori situazionali sulla propria performance, costituisce a mio avviso variabile che sposta la sua bilancia motivazionale generale verso elementi di natura intrinseca (personale) oppure estrinseca (legataRead More →

Togliere un difensore per inserire un attaccante è una mossa che, normalmente, rappresenta per gli atleti un segnale piuttosto chiaro: Andate a vincere (in caso di pareggio) Cercate di recuperare (in caso di svantaggio) oppure Aumentate il Vantaggio, in caso di parziale punteggio favorevole. Ma è sempre così? E da cosa dipende la reattività della squadra al segnale lanciato dall’allenatore? L’inserimento di calciatori offensivi è di sua natura un rafforzamento del convincimento che la squadra sia legittimata ad aumentare ritmo ed intensità della manovra offensiva (per vincere o recuperare). Ma mentre nel caso della necessità di un recupero del risultato l’attacco deve farsi più insistente per definizione (si recupera solo seRead More →