SELF EMPOWERMENT  Un percorso sviluppato per potenziare l’autoefficacia e l’autostima, la percezione delle proprie risorse e preparare la persona ad affrontare nuove sfide professionali. Occupandomi da tempo di Allenamento Mentale per atleti di vari discipline sportive e provenendo dalla Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, ho potuto comprendere a fondo quante siano le variabili psicologiche che incidono sulla performance individuale. La prestazione, infatti,  non è solo un fattore determinante nello sport, bensì rappresenta variabile con la quale tutti i giorni piccoli imprenditori, manager, rappresentanti, agenti, liberi professionisti devono confrontarsi ogni giorno. Per questo motivo, ho deciso di sviluppare nel tempo un programma di allenamento mentale rivolto appositamenteRead More →

Entrare “in fiducia” nel calcio: “dipende da ciò che penso o da ciò che capita?” Lavorando con giovani atleti e calciatori, noto che uno degli aspetti più importanti da potenziare è l’autoefficacia percepita (costrutto introdotto dallo Psicologo Albert Bandura), ovvero la convinzione circa la propria capacità di fare fronte in modo positivo ad un compito. Il potenziamento dell’autoefficacia garantisce lo sviluppo di un migliore senso di padronanza che il calciatore esperisce in ciò che fa, determinando quella che in gergo calcistico viene definito l’ingresso in uno “stato di fiducia”. “entrare in fiducia”, di fatto, significa attivare uno stato mentale positivo nel quale il giovane calciatore riesceRead More →

Troppi dubbi sulle tua performance atletica? Cambia prospettiva! Dubitare di se stessi: come “riattivare” le proprie sicurezze Porsi degli interrogativi sulle proprie capacità e potenzialità nell’affrontare una situazione è utile e necessario, in quanto ciò consente di porsi obiettivi chiari, raggiungibili e ben calibrati alle proprie capacità ed attitudini. Ma cosa succede quando dubitare di se stessi diventa una specie di fardello che schiaccia l’atleta sempre di più fino a farlo sprofondare nella totale insicurezza e nella percezione di inefficacia personale? In effetti non è il dubitare in sé che è negativo, ma è la quantità di dubbi che l’atleta sviluppa a costituire un fattoreRead More →

Orientamento agli obiettivi: ecco come le convinzioni determinano gli esiti L’autoefficacia è determinata da 4 fattori: esperienze di efficacia, esperienze legate all’osservazione di modelli funzionanti, persuasione ricevuta circa le proprie capacità e stati emotivi e fisiologici. Ma in che modo l’autoefficacia influisce sull’orientamento agli obiettivi? 4 sono le modalità principali: IL PROCESSO COGNITIVO: RILEVANZA Maggiore è l’autoefficacia percepita, migliore sarà la valutazione delle proprie competenze e pertanto più rilevanti soggettivamente saranno gli obiettivi prefissati e l’impegno profuso. IL PROCESSO MOTIVAZIONALE: PROPULSIONE L’autoefficacia produce orientamento verso obiettivi rilevanti ma anche una migliore capacità previsionale degli eventi che facilita una più produttiva autoregolazione della motivazione. Più siamoRead More →