Il Mental Training per giovani atleti

Il Mental Training per giovani atleti

L’allenamento mentale è un’attività rivolta non soltanto ad atleti d’elite, ma anche a giovani o giovanissimi atleti.
Il Mental training, infatti, garantisce la possibilità di lavorare su molti aspetti determinanti nella crescita dei ragazzi, sia sul piano prettamente sportivo, che su quello personale e scolastico.

Un programma di questo tipo agisce infatti su:

  • Autostima
  • Autoefficacia
  • Assertività
  • Motivazione allo sport e definizione di obiettivi di crescita
  • Gestione emotiva
  • Gestione delle relazioni con compagni o staff
  • Attenzione e Concentrazione
  • Gestione dello stress sportivo
  • Gestione dell’ansia da prestazione
  • Gestione della sconfitta e dell’errore

Un percorso di Mental Training aiuta il giovane atleta:

  • a sviluppare consapevolezza delle proprie qualità e punti di forza
  • a focalizzare le proprie attenzione su obiettivi di crescita e potenziamento,
  • ad incentivare il divertimento e la motivazione personale allo sport.
  • a prevenire l’abbandono sportivo (dropout)
  • a favorire il benessere psicofisico

Il Mental Training agisce sviluppando consapevolezza e dando l’opportunità al giovane di sensibilizzarsi all’uso di specifiche tecniche di preparazione mentale alle gare, determinando la possibilità di migliorare nel medio periodo il livello delle proprie performance. Esso rappresenta anche occasione per sviluppare resilienza nei momenti di difficoltà, superando o prevenendo eventuali fasi di blocco psicofisico.

“Nuoto da quando ho 5 anni, oggi ne ho 17. Sono sempre stata una brava agonista, ma negli ultimi 2 anni ho scoperto di avere alcune fragilità che non volevo riconoscere e che ho cercato di risolvere da sola, senza però riuscirci. Mi sono così avvicinata allo psicologo dello sport dopo ripetuti insuccessi sportivi e con molte perplessità, su insistenza della mia famiglia.
Il percorso che ho fatto ha prima preso in esame le mie difficoltà e ha cercato di capire a che cosa fossero legate per poi risolverle. Non è stato semplice per me parlare delle mie fragilità
e soprattutto condividerle con una persona a me non familiare.
Da subito, però, ho cercato di varcare questi miei ostacoli personali
perché ho capito l’utilità di ciò che stavo facendo.
questa persona è diventata per me un punto di riferimento importante, l’unica che comprendeva perfettamente le mie sensazioni al contrario degli allenatori che mi stavano intorno ogni giorno per ore.
Il percorso non è stato facile e lineare, ho avuto alcune ricadute, ma sapevo che alla fine ce l’avrei fatta e così è stato. Tuttora utilizzo ciò che ho appreso nel percorso che ho fatto. 

Oggi sono più consapevole delle mie capacità , della mia forza e riesco a gestire situazioni che prima mi avrebbero travolta e distrutta.”

ALTRE RECENSIONI

 

 


Per info e contatti

Tel.3200298136 (anche Whatsapp)
ciuffinifabio@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *