Entrare “in fiducia” nel calcio: “dipende da ciò che penso o da ciò che capita?” Lavorando con giovani atleti e calciatori, noto che uno degli aspetti più importanti da potenziare è l’autoefficacia percepita (costrutto introdotto dallo Psicologo Albert Bandura), ovvero la convinzione circa la propria capacità di fare fronte in modo positivo ad un compito. Il potenziamento dell’autoefficacia garantisce lo sviluppo di un migliore senso di padronanza che il calciatore esperisce in ciò che fa, determinando quella che in gergo calcistico viene definito l’ingresso in uno “stato di fiducia”. “entrare in fiducia”, di fatto, significa attivare uno stato mentale positivo nel quale il giovane calciatore riesceRead More →

Atleti e cali di prestazione: sintonizzarsi con se stessi per ritrovare fiducia Non riconoscersi più: sembra davvero strano che un atleta di un certo livello possa imbattersi improvvisamanente nella sua “ombra”! Eppure è palese quanto sia facile per uno sportivo cadere in questo tipo di situazioni. Molte sono le cause che possono determinarle, molti i fattori psicologici che inducono cali improvvisi di prestazione. È un po’ come se l’atleta dimenticasse tutto d’un tratto di saper fare (e fare bene) certi gesti tecnici ormai parte integrante del proprio repertorio. Certamente questo tipo di sensazione determina una certa tensione, mixata a sensazioni di delusione, di amarezza, diRead More →

In che modo è possibile affrontare  e superare l’ansia sportiva di un atleta? Sono molti i fattori in grado di incidere sugli aspetti emotivi legati alla competizione (aspettative, senso di obbligatorietà di raggiungere prestazioni di alto livello, stress elevato, attivazione fisiologica eccessiva) ed altrettanto numerose sono le conseguenze negative di un eccesso di ansia, tra le quali: prestazioni inadeguate incapacità di mantenimento della concentrazione senso di oppressione e difficoltà respiratoria battito cardiaco accelerato dialogo interno negativo nervosismo o agitazione difficoltà nel controllo delle emozioni Affrontare l’ansia da parte di un atleta significa innanzitutto comprendere adeguatamente quali sono i fattori che la generano e quale siaRead More →

La costanza evolutiva del talento nello sport   Il giovane atleta in formazione necessita di una crescita armonica e, come tale, multidimensionale dove il talento sia stimolato nell’acquisizione di stabilità e costanza. Ma come può un talento sportivo manifestarsi con regolarità, ovvero senza eccessivi (seppur fisiologici) cali di intensità? Cosa può aiutare un giovane atleta nella capacità di esprimere le proprie attitudini senza incorrere in processi marcatamente regressivi nel percorso di crescita e nelle prestazioni? Uno degli aspetti più importanti è dato senza dubbio dalla presenza di motivazione all’apprendimento che segnala la predisposizione ad impegnarsi con stabilità ed in modo autodeterminato nella direzione della crescitaRead More →