PsicoSportRehab (PSR) Riabilitazione psicologica post-infortunio     L’atleta infortunato può presentare nel corso della fase di recupero notevoli difficoltà correlate al senso di integrità che è stato “violato” dall’evento traumatico, determinando ritardi nei tempi della riabilitazione, paura di nuovi infortuni e timore del contatto fisico o dell’esecuzione del gesto tecnico. Oltre, naturalmente a stati di frustrazione e di privazione cui è costretto a causa dell’infortunio, La riabilitazione psicologica post-infortunio da me realizzata è un processo di consulenza  personalizzato (PsicoSportRehab) che prevede alcune sessioni di allenamento mentale finalizzate: ► ad affrontare le principali tematiche correlate all’evento   ► attuare strategie mentali pratiche (esercizi) in grado di aiutareRead More →

Traumi alla testa: alterazioni cerebrali presenti fino a 6 mesi dopo l’infortunio Una Nuova ricerca presentata in questi giorni a Chicago dalla American Academy of Neurology e condotta dalla dottoressa Melissa Lancaster del Medical College of Wisconsin a Milwaukee , dimostrerebbe che le alterazioni cerebrali della sostanza bianca a seguito di commozione cerebrale, permangono negli atleti anche a distanza di 6 mesi, suggerendo una rivisitazione nei tempi di recupero. Lo studio ha coinvolto – nell’arco temporale delle 24 ore, 6 giorni oppure 6 mesi successivi all’incidente – 17 atleti che hanno subito questo tipo di trauma ed un gruppo di controllo di 18 sportivi, tuttiRead More →

Ho avuto modo in vari post di analizzare il tema dell’infortunio da un punto di vista psicologico. Abbiamo potuto verificare insieme quanto nella fase di recupero, ad esempio, sia determinante l’aspettativa dell’atleta rispetto all’efficacia di alcuni processi di cura (basti pensare all’effetto placebo che, pur in assenza di reali fattori farmacologici, favorisce la percezione di minor dolore). Ho già esposto, inoltre, quanto possano incidere sui tempi di recupero elementi quali la persistenza, la presenza di obiettivi adeguatamente programmati e definitivi, la tolleranza alla frustrazione, la proattività e l’impegno. Quello che vorrei adesso approfondire è invece un altro aspetto che trovo fondamentale, ovvero la capacità diRead More →

La sfida più difficile. Già. Tiene banco in queste ore a Firenze la possibilità che Giuseppe Rossi possa cambiare maglia (definitivamente o no che sia) per avere la possibilità di tornare a giocare con una certa continuità. Il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa è stato quanto mai chiaro: “Giuseppe lo aspetto, ma ancora non è pronto, non è al passo degli altri”. Chiaro, netto, deciso. Parole di sport e di logica sportiva per un allenatore di una grande squadra che punta a traguardi prestigiosi. Questa è in effetti la sfida più difficile per Giuseppe Rossi: dimostrare a se stesso ed a chi lo circonda (inRead More →