La paura del successo nella vita personale, lavorativa e sportiva: la nikefobia Dinanzi ad un cambiamento oppure ad un avvicinarsi di un obiettivo, sono fondamentalmente due le difficoltà che possono emergere, ovvero il timore di fallire e, fattore meno noto, quello di riuscire, di vincere. Questo duplice stato d’animo viene spesso tirato in ballo in ambito sportivo, ma può tuttavia presentarsi anche in contesti personali o lavorativi, nel momento in cui la persona affronta momenti decisivi della propria vita.  Se la paura di perdere ha da sempre avuto uno spazio prioritario nelle discussioni e negli approfondimenti sul tema, molto meno è stato sviluppato il temaRead More →

Consulenza in Psicologia dello Sport La Consulenza in Psicologia dello Sport consente all’atleta di avere una nuova opportunità per poter ottimizzare la propria performance, attraverso un dettagliato percorso di intervento su vari aspetti psicologici che influiscono sul suo benessere psicofisico: 1. La capacità di concentrazione ed i fattori distraenti 2. Lo stile attentivo 3. La gestione dell’ansia e dello stress 4. Il dialogo interno (il self-talk) 5. La definizione degli obiettivi da raggiungere (Goal Setting) 6. La Motivazione e l’autostima 7. La Gestione dell’infortunio Per quanto riguarda la capacità di concentrazione  ed i fattori distraenti, lo Psicologo operante in ambito sportivo, aiuta e sostiene l’atletaRead More →

Una nuova slide pubblicata sulla Pagina Facebook Psicologia del Calcio vuole introdurre sinteticamente il tema della paura per il risultato. Molto spesso un atleta ed un calciatore focalizzano la propria attenzione sull’esito finale di una partita vivendo il pre-gara e la prestazione con una ansia eccessiva. Quando il risultato è importante, cresce lo stato di tensione ed aumentano le preoccupazioni per quello che potrebbe accadere se le cose andassero male. È questo meccanismo che blocca l’atleta, rendendolo distratto e spesso poco concentrato sul “qui ed ora” della sua azione. SPECIAL REPORT: COME CARICARSI MENTALMENTE ALLA COMPETIZIONE IN 3 STEP Per questo motivo, è necessario che unRead More →

Davanti ad un campione o ad un talento fisicamente in forma, ma che delude clamorosamente le aspettative dei tecnici, dei tifosi o di una società in una gara importante o in una fase cruciale della stagione si nutre spesso un certo imbarazzo, dettato dalla difficoltà a “capire cosa sia successo“. Si inizia allora a chiamare in causa il suo “carattere“, il suo “ambientamento“, il suo “stile di vita“, ma si osservano molto poco e da vicino le sue emozioni, che tuttavia possono essere determinanti per spiegare alcuni cali di performance inaspettati. La domanda che un allenatore dovrebbe porsi è: quali emozioni ha provato un atletaRead More →