Da cosa può dipendere il calo di performance “improvviso” nello sportivo? Tendenzialmente, un atleta è portato a considerare come improvviso un calo di prestazione di cui non riesca a comprendere bene le cause, almeno intuitivamente parlando. Situazione che determina una certa destabilizzazione sul piano della fiducia. La performance, che giunge ad un punto e livello di continuità dopo un determinato periodo di tempo in cui l’atleta ha potuto sviluppare un livello prestativo costante, può essere in effetti soggetta ad un calo inatteso, anche laddove apparentemente non vi siano motivi di natura fisico/atletica che possano giustificarlo. Fermo restando che l’organismo è ovviamente soggetto a fasi diRead More →

L’atleta infortunato: 4 elementi che favoriscono la resilienza ed il recupero Una delle caratteristiche principali di un atleta che debba superare un periodo di infortunio è data dalla presenza di una stabile resilienza, intesa come capacità di fronteggiare la difficoltà in modo positivo e propositivo, cercando attivamente soluzioni in grado di facilitare il recupero, non solo dal punto di vista temporale ma anche in relazione al benessere psicologico individuale in fase di riabilitazione. Ma quali sono le caratteristiche dell’atleta resiliente? Tolleranza alla frustrazione: normalmente è frutto di un lavoro attento sull’elaborazione dell’infortunio e sul mantenimento di una percezione di se stesso quale atleta forte, nonostanteRead More →

Psicologia dello Sport – In che modo un atleta può utilizzare l’imagery? La visualizzazione che viene utilizzata durante le sedute di mental training viene applicata in diversi frangenti e con svariati obiettivi. In particolare: Apprendimento di una nuova skill: Acquisizione di una competenza tecnica (dimestichezza) Correzione di errori tecnici Sviluppo, apprendimento e pratica di una strategia (apprendere le tecniche utili alla realizzazione dell’azione) Problem solving (modalità di risolvere problemi di natura prevalentemente tecnica) Visualizzazione/Anticipo del luogo della competizione (Visualizzare lo scenario, il contesto, suono, voci, colori, spazi) Riscaldamento mentale (prepararsi alla competizione. Simulazione) Rituali pre-performance (apprendere la tecnica del riscaldamento pre-gara rendendolo parte della competizioneRead More →

Psicologia dello Sport: Atleta di alto livello. Cosa significa? Spesso ci chiediamo quale sia la differenza tra un atleta di talento che non riesce a raggiungere i traguardi sperati ed attesi, ed un altro che, al contrario, mantiene sempre alto il rendimento nel tempo, diventando un “Campione” nel proprio sport. Un atleta di alto livello viene ritenuto tale non soltanto quando dal punto di vista tecnico emergono con chiarezza le abilità, ma anche quando riesce a  confermare con elevata frequenza livelli di prestazione molto alti. Naturalmente non può esserci campione dove non c’è talento, ma è altrettanto vero che non può esserci campione dove nonRead More →