Troppi dubbi sulla tua performance atletica? Cambia prospettiva!



Troppi dubbi sulle tua performance atletica? Cambia prospettiva!

Dubitare di se stessi: come “riattivare” le proprie sicurezze

Porsi degli interrogativi sulle proprie capacità e potenzialità nell’affrontare una situazione è utile e necessario, in quanto ciò consente di porsi obiettivi chiari, raggiungibili e ben calibrati alle proprie capacità ed attitudini.

Ma cosa succede quando dubitare di se stessi diventa una specie di fardello che schiaccia l’atleta sempre di più fino a farlo sprofondare nella totale insicurezza e nella percezione di inefficacia personale?

In effetti non è il dubitare in sé che è negativo, ma è la quantità di dubbi che l’atleta sviluppa a costituire un fattore di rischio per la performance.
Troppi dubbi generano ansia, che a sua volta produce tensione, apprensione, deconcentrazione ed un calo della fiducia nei propri mezzi.
Cosa fare per uscire da questo tunnel?
3 suggerimenti “volanti”:

  • Elenca
    Metti per iscritto tutti i pensieri dubitativi che sviluppi quotidianamente in allenamento ed in gara

  • Analizza
    Prova a chiederti: quanti sono quelli realmente focalizzati sulla prestazione, sul compito, sul gesto tecnico e quanti invece quelli orientati semplicemente al giudizio? Troverai senz’altro molti pensieri invalidanti
  • Razionalizza
    Rielaborali e trasformali in pensieri utili.

    Un esempio? Se ritieni di non essere fisicamente all’altezza di un avversario e questo pensiero diventa intrusivo generando sfiducia, prova a domandarti cosa puoi invece fare per metterlo in difficoltà basandoti sulle tue qualità.

Talvolta un cambio di prospettiva può essere determinante per sviluppare atteggiamenti più propositivi e riattivare la tua self-confidence!
Se anche tu desideri potenziare e sviluppare le tue abilità mentali con metodo affidandoti ad un preparatore psicologico contattami per avviare una collaborazione propositiva e costruttiva che ti renda più performante e consapevole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *