Il timore del risultato come fonte di distrazione: il qui ed ora del Calciatore

Una nuova slide pubblicata sulla Pagina Facebook Psicologia del Calcio vuole introdurre sinteticamente il tema della paura per il risultato.

Molto spesso un atleta ed un calciatore focalizzano la propria attenzione sull’esito finale di una partita vivendo il pre-gara e la prestazione con una ansia eccessiva.

Quando il risultato è importante, cresce lo stato di tensione ed aumentano le preoccupazioni per quello che potrebbe accadere se le cose andassero male.

È questo meccanismo che blocca l’atleta, rendendolo distratto e spesso poco concentrato sul “qui ed ora” della sua azione.

SPECIAL REPORT: COME CARICARSI MENTALMENTE ALLA COMPETIZIONE IN 3 STEP

Per questo motivo, è necessario che un calciatore si alleni ad orientare la propria attenzione sul processo e sul compito specifico da svolgere, senza disperdere risorse utili in pensieri distraenti che lo distolgono dalla sua azione (il tiro, la parata, l’inserimento in area, la copertura del movimento del compagno etc..) rendendo più probabile l’errore.

Dr Fabio Ciuffini 
Psicologo 
ciuffinifabio@gmail.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *