Atleti e cali di prestazione: sintonizzarsi con se stessi per ritrovare fiducia Non riconoscersi più: sembra davvero strano che un atleta di un certo livello possa imbattersi improvvisamanente nella sua “ombra”! Eppure è palese quanto sia facile per uno sportivo cadere in questo tipo di situazioni. Molte sono le cause che possono determinarle, molti i fattori psicologici che inducono cali improvvisi di prestazione. È un po’ come se l’atleta dimenticasse tutto d’un tratto di saper fare (e fare bene) certi gesti tecnici ormai parte integrante del proprio repertorio. Certamente questo tipo di sensazione una certa tensione, mixata a sensazioni di delusione, di amarezza, di stuporeRead More →

Superare lo Stress e ridurne l’impatto sulla qualità della vita è possibile.  Attraverso le tecniche di rilassamento una persona riesce ad entrare in contatto in modo profondo ed “aperto” con se se stessa e le proprie sensazioni emotive e corporee determinando: l’aumento del benessere psicofisico il miglioramento della capacità di adattarsi alle situazioni che generano pressione e stanchezza un incremento della resilienza una maggiore capacità di concentrazione sul “qui ed ora” la possibilità di concedere a se stessi un tempo ed uno spazio per ritrovare l’armonia globale del proprio corpo e della propria mente Soprattutto se accompagnata da tecniche di visualizzazione opportunamente elaborate dallo Psicologo eRead More →

Da cosa può dipendere il calo di performance “improvviso” nello sportivo? Tendenzialmente, un atleta è portato a considerare come improvviso un calo di prestazione di cui non riesca a comprendere bene le cause, almeno intuitivamente parlando. Situazione che determina una certa destabilizzazione sul piano della fiducia. La performance, che giunge ad un punto e livello di continuità dopo un determinato periodo di tempo in cui l’atleta ha potuto sviluppare un livello prestativo costante, può essere in effetti soggetta ad un calo inatteso, anche laddove apparentemente non vi siano motivi di natura fisico/atletica che possano giustificarlo. Fermo restando che l’organismo è ovviamente soggetto a fasi diRead More →

In che modo è possibile affrontare  e superare l’ansia sportiva di un atleta? Sono molti i fattori in grado di incidere sugli aspetti emotivi legati alla competizione (aspettative, senso di obbligatorietà di raggiungere prestazioni di alto livello, stress elevato, attivazione fisiologica eccessiva) ed altrettanto numerose sono le conseguenze negative di un eccesso di ansia, tra le quali: prestazioni inadeguate incapacità di mantenimento della concentrazione senso di oppressione e difficoltà respiratoria battito cardiaco accelerato dialogo interno negativo nervosismo o ipereccitazione difficoltà nel controllo delle emozioni Affrontare l’ansia da parte di un atleta significa innanzitutto comprendere adeguatamente quali sono i fattori che la generano e quale siaRead More →